motore di ricerca

Il Comune

Chi amministra la Città, gli organi di governo del comune, la struttura organizzativa Entra nella sezione  Il Comune

Gli Uffici

L'organizzazione degli Uffici, gli orari, i contatti, i documenti, la modulistica Entra nella sezione  Gli Uffici

La Città

Notizie storiche, informazioni turistiche, il territorio, numeri utili, realtà culturali Entra nella sezione  La Città

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

SALDO TASI - IMU 2017

notizia pubblicata in data : venerdì 01 dicembre 2017

TASI  2017 - SCADENZA 2^ RATA 18 DICEMBRE 2017

 

Sono soggette al pagamento della TASI per l’anno 2017 solamente l’abitazione principale in categorie catastali A/1, A/8, A/9 e le relative pertinenze (un C/6, un C/7, un C/2) e i fabbricati rurali ad uso strumentale.

Tutte le altre abitazioni principali, gli altri fabbricati, le aree edificabili e i terreni agricoli sono esenti

 

ALIQUOTE E DETRAZIONI

·   abitazione principale categorie A/1, A/8, A/9 e pertinenze

(un C/6, un C/7, un C/2)                                                                                  2,40 per mille

·   altri fabbricati ed aree edificabili                                                                0 per mille

·   fabbricati rurali ad uso strumentale                                                          1,00 per mille

 

·   detrazione di €. 30,00 annui per l’abitazione principale  categorie A1, A/8, A/9

  

L’imposta non è versata se uguale o inferiore a €. 12,00 annue

Il versamento deve essere effettuato, utilizzando il modello F24, presso le Banche o gli Uffici postali

 

E’ possibile effettuare il calcolo della TASI e stampare il modello F24 utilizzando il seguente applicativo:

 

IMU

 

 

IMU 2017 - SCADENZA 2^ RATA 18 DICEMBRE 2017

Sono esenti dall’imposta le abitazioni principali, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze, i fabbricati rurali strumentali, i terreni agricoli posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola, i fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati e tutte le altre fattispecie elencate nel Regolamento comunale

La base imponibile è ridotta del 50% per le unità immobiliari, fatta eccezione per quelle classificate nelle categorie catastali A/1,A/8,A/9, concesse in comodato dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado che le utilizzano come abitazione principale, a condizione che il contratto sia registrato e che il comodante possieda un solo immobile in Italia e risieda anagraficamente nonché dimori abitualmente nello stesso Comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato; il beneficio si applica anche nel caso in cui il comodante oltre all’immobile concesso in comodato possieda nello stesso Comune, un altro immobile adibito a propria abitazione principale, ad eccezione delle unità abitative classificate nelle categorie A/1, A/8, A/9. Al fine dell’applicazione delle suddette disposizioni, il soggetto passivo attesta il possesso dei requisiti  nel modello di dichiarazione di cui all’art. 9 comma 6 del Decreto Lgs. n. 23/2011, da presentare all’ufficio tributi entro il 30/06/2018

ALIQUOTE E DETRAZIONI

·   abitazione principale categorie catastali A/1, A/8, A/9 e relative pertinenze       3,50 per mille

·   altri fabbricati                                                                                                            8,50 per mille

·   fabbricati categoria catastale D5                                                                              9,50 per mille

·   terreni agricoli                                                                                                          10,00 per mille

·   aree edificabili                                                                                                            8,00 per mille

 

·   detrazione di €. 200,00 per l’abitazione principale delle categorie catastali A/1, A/8, A/9

·   detrazione di €. 200,00 per gli immobili a destinazione residenziale di proprietà ALER

regolarmente utilizzati come abitazione principale dagli assegnatari dell’ALER;

 

 

L’imposta non è versata se uguale o inferiore a €. 12,00 annue

Il versamento deve essere effettuato  in autoliquidazione dal contribuente utilizzando il modello F24 presso le Banche o gli Uffici postali

 

E’ possibile effettuare il calcolo dell’IMU e stampare il modello F24 utilizzando il seguente applicativo:

 

IMU

 

 

 

Per ulteriori chiarimenti è possibile contattare l’ufficio tributi telefono: 0363/356240 – 356220

 e-mail: tributi@comune.caravaggio.bg.it

 

 

ultima modifica: 05/12/2017
Calendario Eventi
<< dicembre 2017 <<
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
             
Comune di
Caravaggio
Comune di Caravaggio
Indirizzo P.zza Garibaldi, 9 - 24043 Caravaggio (Bg)
Telefono 0363 3561   Fax 0363 350164
P.E.C. urp@pec.comune.caravaggio.bg.it    e-mail: urp@comune.caravaggio.bg.it    Partita Iva 00228580163   IBAN: IT 47 M 02008 52770 000101119679
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa srl © 2013